Cosmetici al lisozima, ehm volevo dire…al latte d’asina!

Il lisozima è un enzima antimicrobico e antivirale naturale. Fu scoperto da Alexander Fleming nel 1921, quando del muco nasale (a causa di un raffreddore stagionale) cadde accidentalmente in una delle scatole di Petri contenenti microrganismi. Notando la reazione dei batteri con il fluido, Fleming dedusse che doveva contenere una sostanza antibatterica e così decise di isolarlo. Nello stesso anno gli diede il nome di lisozima proteico a causa della sua azione lisante e della sua capacità di inibire la crescita di una vasta gamma di batteri gram-positivi rompendo efficacemente lo strato di peptidoglicano della parete cellulare. Fleming continuò a studiare le varie caratteristiche del lisozima e nel 1922, isolò l’enzima dall’albume dell’uovo di gallina.  Alcuni anni dopo, l’attività battericida del lisozima fu ampiamente confermata.

Madre Natura ha fornito l’albume di gallina (albumina) con un contenuto molto elevato di lisozima per proteggere l’integrità del tuorlo e, quindi, l’embrione di pollo. Questo è il motivo per cui l’albumina è la materia prima scelta per la produzione su scala industriale del lisozima, ma non solo!

Anche il latte d’asina ha un alto contenuto di lisozima, alimento che viene dato a molti bambini allergici alle proteine del latte e il più simile al latte materno…noi abbiamo scelto di utilizzare il latte come ingrediente principale di una delle linee cosmetiche Vanessenza!

Il lisozima è uno dei composti antibatterici e antivirali naturali conosciuti dall’uomo, è stato utilizzato negli alimenti e nei prodotti farmaceutici per oltre tre decenni poiché inibisce naturalmente la crescita di molti organismi deterioranti e aumenta anche il sistema immunitario.
Come antimicrobico naturale, il lisozima è un elemento chiave nella lotta contro le infezioni del sistema immunitario. Questo polipeptide naturale si trova negli organi e nei fluidi corporei di uomini, animali e piante.

Inoltre il lisozima presente nel latte d’asina favorisce la digeribilità nei bambini e ai trattamenti gastrointestinali per gli anziani. È usato nella cura della pelle, per curare e prevenire l’acne e le piaghe da decubito, nonché in condizioni ottiche, dentali e orali. Il lisozima può spesso sostituire completamente i prodotti chimici. I vini biologici lo utilizzano per ridurre i solfiti e, più recentemente, è utilizzato nella birra non pastorizzata.

E allora cosa aspetti? Pronta per provare i cosmetici Vanessenza al latte d’asina?!?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *